Age Lab: quando il Mentoring o il suo Reverse funziona

Eventi di reverse mentoring

3 Casi di successo e strumenti concreti per una condivisione di sapere e di esperienze nelle organizzazioni. Al femminile.

Mai come oggi sento il bisogno di parlare di CON-divisione. Non ne parlo in termini filosofici, ne voglio parlare in termini di organizzazioni produttive : del mondo che lavora, che studia, che ricerca e sperimenta, che produce, che si interroga per trovare soluzioni migliori, che fa tesoro del passato per scoprire il futuro che lo attende.

Parlo dei numerosi professionisti – principalmente donne – che ho potuto incontrare in questi 5 anni di lavoro, occupandomi di empowerment & talents’ development e avendo potuto sperimentare in presa diretta le potenzialità e l’efficacia del Mentoring.

Negli ultimi sei mesi, ho contribuito ad ideare, progettare e realizzare 3 programmi che hanno avuto un impatto su una popolazione di oltre 250 professioniste di età compresa tra i 22 ed oltre 66 anni : un campione rappresentativo delle risorse del nostro tessuto produttivo. Tutte le 5 generazioni oggi attive nel mondo del lavoro.

I programmi avevano tutti un obiettivo comune : facilitare la contaminazione e lo scambio di esperienze maturate tra diverse professioniste per la crescita reciproca perché, ammettiamolo, la trasmissione lineare del sapere non è più così efficace (ormai da diverso tempo).

Chi è il maestro?

Chi è più vecchio di te … oppure chi ha maturato una particolare esperienza di cui ora tu senti la necessità per la tua crescita professionale e/o personale?

Da questa domanda è nato il Reverse o Millennial Mentoring che da PWN Milan è cresciuto per entrare a far parte dei corsi di formazione di Fastweb Digital Academy.

La prima edizione ha visto il coinvolgimento di 30 professionisti Over40.

Rompere il ghiaccio è stato impegnativo: ognuno portava dubbi, reticenze, necessità, retaggi del passato nelle modalità di apprendimento e scambio di conoscenze (anche tra i Millennial) … nonché i propri timori rispetto al tema trattato “Personal Banding & Social Media”.

Grazie al lavoro di squadra con 8 giovanissimi Millennial Mentor, insieme a Valentina Paternoster siamo riuscite a creare un clima di fiducia e rispetto reciproco che ci ha portato a sperimentare e ad ingaggiarsi l’un l’altra con sfide sempre più impegnative. Alla fine tutti hanno chiesto un secondo corso (di ulteriore sviluppo e confronto rispetto a quanto già appreso) perché per loro è stato un modo innovativo e molto efficace di apprendere per sentirsi più forti fin da subito … e la frase che più spesso è risuonata in aula è stata :

“… ma perché non si fa nelle aziende ? … è così bello e gratificante scoprirsi attraverso gli altri e poter scambiare esperienze superando le barriere anagrafiche”.

Quasi in simultanea ho contribuito a creare e realizzare il Programma OWN YOUR CAREER – Kick Off Your Future di PWN Milan.

Il programma ha visto la partecipazione di 50 TALENT femminili selezionate per merito e motivazione tra le principali facoltà universitarie meneghine (che ancora studiano) e 5 grandi aziende: Astra Zeneca, Crédit Agricole CIB, Fastweb, Google e The Boston Consulting Group.

Le aziende partner del programma hanno ospitato eventi riservati alle TALENT dando la possibilità di incontrare 5 diversi Role Model femminili, nonché di arricchirsi grazie a mini workshop realizzati da PWN Milan su alcune delle Soft Skills che il World Economic Forum ha dichiarato essere prioritarie per il successo nel mondo del lavoro del futuro: networking, emotional intelligence, personal branding & social media, stress & resilience, negotiation & positioning.

Ho sperimentato quanto sia importante e arricchente permettere ai professionisti – qualsiasi sia la loro età anagrafica – di scambiarsi esperienze di vita professionale e privata per poter crescere e apprendere in modo più utile per sé e per gli altri (incluse le organizzazioni). Siamo certe che le 50 TALENT giungeranno nel mondo del lavoro con un significativo bagaglio, non tanto legato alle nozioni apprese bensì al valore generato dall’incontro con le 5 Role Model e con le altre 50 colleghe provenienti da altre facoltà o corsi universitari.

Ognuna di loro, comprese le Role Model, ha potuto trarre ispirazione dall’incontro e dallo scambio in un ambiente ufficiale ma informale e protetto: è stato creato un contesto di totale apertura dove le Role Model hanno condiviso anche i loro momenti difficili e i fallimenti … e le 50 TALENT hanno potuto confrontarsi su temi strettamente femminili riferiti al mondo del lavoro, senza pregiudizi.

Credo molto nel potere del networking per il proprio successo: aver intrecciato legami fin da giovanissime con professioniste di tale calibro non potrà che sostenerle nelle loro scelte professionali.

Mondo del lavoro 4.0 … stanno arrivando nuove generazioni di professioniste, sempre più consapevoli dei propri punti di forza e delle proprie aree di miglioramento !! Queste 50 TALENT sanno che le scelte che faranno impatteranno sul loro successo futuro e non si sentiranno sole nell’affrontare questa sfida; perché sanno già che altre l’hanno vinta applicando nuovi modelli di leadership al passo coi tempi moderni, e queste professioniste fanno parte del loro network che costantemente alimenteranno.

Le 50 TALENT saranno Ambassador del Programma presso le loro università (e con le loro colleghe): l’obiettivo è quello di creare una comunità di professioniste che possano contare una sull’altra e che possano offrire al mondo del lavoro i loro talenti grazie anche all’ispirazione ricevuta dall’incontro con le Role Model.

A fine maggio il Programma annuale di Mentoring di PWN Milan alla sua IX edizione il successo è ormai consolidato con 116 donne coinvolte nel ruolo di mentor o mentee.

Come Co-Director del PWN Mentoring Program ho potuto osservare, negli anni, quante siano le professioniste desiderose di esprimersi nel mondo del lavoro senza risparmiarsi nel trovare nuovi stimoli di crescita.

Il mentoring è certamente uno strumento straordinario di scambio non solo tra mentor e mentee bensì anche a livelli incrociati tra mentor e mentor, tra mentee e mentee, tra responsabili del Programma e partecipanti.

Al Kick-Off hanno partecipato un centinaio di donne e OPEN More Than Books – che ha ospitato l’evento in esclusiva – ci ha detto che è molto raro percepire così tanta energia in eventi pubblici: questo è il potere del mentoring … la generosità con cui mentor e mentee si mettono in gioco per la crescita reciproca.

Ad ogni edizione partecipano nuove mentor e le mentee hanno la possibilità di fare un percorso personalizzato di crescita, grazie al confronto con una mentor donna che – proveniente da un’altra esperienza professionale – offre nuovi stimoli e nuovi punti di vista.

Anche in questo caso la ricchezza della diversità si manifesta su diversi piani: anagrafici (dalle Millennial Mentor alle Mentee over 50-60), differenti background di formazione e di business, Paesi d’origine (molte le straniere, anche non UE).

Chi ha partecipato ha sperimentato in prima persona il potere del gruppo nella fertilizzazione reciproca : già dai training per mentor e per mentee, è emerso il desiderio di condivisione e di scambio per una maggiore ricchezza individuale e di gruppo. Il network si è subito attivato arricchendosi e ora attendiamo i primi effetti.

In un mondo dove sembra che la divisione sia diventata una nuova lingua comune … io voglio parlare di CON-divisione che si basa sul rispetto delle diversità, sull’apertura verso l’imprevisto, sulla curiosità di scoprire cosa c’è oltre la propria comfort-zone.

Molti dei partecipanti (a livello individuale e come rappresentanti di organizzazioni) hanno manifestato interesse a realizzare questo tipo di intervento che consente di coinvolgere e motivare le proprie risorse per raggiungere obiettivi di crescita e di risultato nelle organizzazioni.

Vuoi essere una di loro? Scrivici

Silvia Rigamonti


  • Lo sapevi che i nostri articoli sono suddivisi per generazione?
  • Sta per uscire la ns newsletter, se non sei iscritta/o   richiedila qui. Ci trovi articoli, riflessioni, anticipazioni delle nostre ricerche e attività. 
 

    Risultati immagini per logo fb         Risultati immagini per linkedin logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *