Chi sono?


Oggi hanno tra i 70 e i 90 anni, in Italia sono 8.566 milioni, di cui 186.000 attivi nel mondo del lavoro.

(Fonte: Istat e Eurostat 2016, elaborazione dati Generation Mover)


Anche detti: Matures, Traditionalists, WWII, Veterans.

Le parole chiave per questa generazione sono: “lealtà” verso le istituzioni, “fedeltà” al datore di lavoro e alla famiglia, “sopravvivenza” fisica ed economica, “parsimonia” finanziaria ma anche nello stile di vita.

Immagine1
Immagine35
Immagine4

Erano bambini quando hanno visto partire genitori o parenti per la guerra e spesso non li hanno visti tornare. La TV, l’oratorio sono stati i primi aggregatori sociali che mostravano possibilità di una vita migliore.

In Italia, sono quelli che hanno costruito le periferie dandosi una mano reciprocamente. I maschi di questa generazione sono i fondatori delle imprese italiane più famose, non tutti sono andati a scuola, la maggioranza ha la 3a elementare o la 5a, pochi il diploma. Sono di questa generazione quelli ancora oggi in azienda perchè di loro proprietà o perchè l’hanno “creata” insieme ai fondatori, soprattutto nelle piccole e medie imprese italiane.

Sono i consulenti, gli imprenditori ancora attivi nel mondo del lavoro. Quando si parla di passaggio generazionale é strategico tenere presente qual é il mondo da cui arrivano. Hanno imparato presto che solo lavorando insieme verso un obiettivo comune si può costruire un mondo migliore per tutti.

Oggi, tra loro: Silvio Berlusconi, Harrison Ford, George W. Bush.

Immagine7
Immagine6
Immagine5

Nothing to Show Right Now

It appears whatever you were looking for is no longer here or perhaps wasn't here to begin with. You might want to try starting over from the homepage to see if you can find what you're after from there.