English version will be available soon.

Futures Literacy: la competenza del XXI secolo

I cambiamenti che si sono verificati a livello planetario nel 2020 hanno costretto, anche i più irriducibili difensori dello status quo, o coloro che difficilmente sono disposti a cambiare, a rivedere  tutto: da un diverso stile di vita, a un modo di pensare, di fare, organizzare o pianificare completamente diverso, i risultati sono sotto gli occhi di tutti.
In meno di un anno abbiamo modificato abitudini sociali lunghe quasi un secolo: dai modelli di consumo e stili di acquisto, alle scelte di viaggio e turismo e intrattenimento, agli stili di insegnamento e apprendimento, compresi i modelli didattici e pedagogici, per non parlare di quelli lavorativi che sembravano intoccabili. Purtroppo non sempre in bene.
E se lo avessimo saputo? O se ci fossimo dedicati a pensarci, che so, qualche anno prima e ci fossimo preparati per tempo?
 I problemi che la pandemia ha rivelato agli occhi di tutti, senza distinzione di reddito, istruzione o interessi particolari, li conosciamo da almeno 60 anni.

Non si può più rimandare: è’ tempo di rivedere anche le capacità e le competenze umane, di rivalutarle e svilupparle, se non addirittura di ri-scoprirle.

L’ Italia già nei mitici anni ’60, per prima in Europa, muoveva i fili per lavorare su una sensibilizzazione alle criticità demografiche che, si sapeva già, sarebbero arrivate.
In questa intervista del 1973 di Piero Angela ad Aurelio Peccei, – fondatore nel 1968 del Club di Roma, – ci sono già i riferimenti alla complessità attuale, al pensiero sistemico come elemento di conoscenza utile per creare visione e strategia sul futuro, al peso della demografia per la sostenibilità dello sviluppo umano sul pianeta e altro, tutti temi con i quali adesso abbiamo a che fare senza possibilità di rinviarli, che sono esplosi in tutto il loro peso evidenziando fragilità planetarie conosciute, da gestire, adesso si, con urgenza.

La Futures’ Literacy (FL) è la capacità che consente agli uomini di prepararsi ai cambiamenti in arrivo, quelli vicini e quelli lontani. 

La buona notizia è che si può apprendere, anzi, è una capacità che già possediamo, dobbiamo esserne consapevoli e allenarci  ad utilizzarla.


Se ne parla in termini di alfabetizzazione – esattamente come per le capacità di imparare a leggere e scrivere, le competenze indispensabili ad ogni essere umano – perchè è un’abilità  alla portata di tutti, e che tutti possono e devono acquisire, come afferma l’ UNESCO.
Sono due i motivi per i quali è indispensabile che questa competenza sia il più diffusa possibile e alla portata di tutti:
  1. Il futuro ancora non esiste
  2. Gli esseri umani hanno la capacità di immaginare  e, per questo, possono imparare ad immaginare il futuro, per diversi motivi e in modi diversi.
Perchè la FL è importante

L’essere umano ha imparato a convivere con i cambiamenti fin dall’inizio della sua comparsa sul pianeta, tuttavia, oggi, il ritmo a cui avvengono i mutamenti e/o le trasformazioni sociali, economiche, tecnologiche è talmente accelerato che la mente umana fa fatica, dapprima a riconoscerli e poi ad affrontarli e gestirli. La FL consente di prepararsi per tempo e allenarsi a governare questi periodi anticipandoli. 


“Futures Literacy, un’abilità universalmente accessibile che si basa sull’innata capacità umana di immaginare il futuro, offre una soluzione chiara e testata sul campo, alla povertà dell’immaginazione.” UNESCO.


Parlare di FL, apprenderne strumenti e metodi significa ‘Lavorare con il futuro’ (Roberto Poli) per:

  • imparare ad utilizzare il futuro nel presente,
  • anticipare gli effetti dei cambiamenti nella vita reale, individuale e collettiva,
  • approntare scelte e decisioni robuste, lungimiranti ed efficaci,
  • individuare possibili crisi o sfide all’orizzonte,
  • realizzare gli obiettivi dell’Agenda 2030 per un mondo più sostenibile per tutti, oggi e domani,
  • rinvigorire il senso di fiducia delle persone  per un futuro migliore.
Isabella Pierantoni
*Se ti è piaciuto l’articolo, aiutaci a condividerlo.


Scarica l’esercizio di futuroShaping Organizations 2030’, di I. Pierantoni, accedi alla home-page di Generation Mover™ e clicca sul popup.

____________________________________________________________________________________________

Per capire meglio i tempi che corrono, la leva demografico-generazionale e i Futures Studies, sono una base indispensabile per affrontare meglio il presente e prepararsi in anticipo ai  futuri in arrivo, se non sei iscritto alla ns newsletter mensile e richiedila qui.  

Ci trovi le nostre attività, ricerche, articoli e appuntamenti. Scopri le attività 2021 di Generation Mover™

Lo sapevi che il nostro Blog suddivide gli articoli per generazione? Cerca la tua e scopri di più.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *