VERSO FUTURI POSSIBILI E DESIDERATI

Il futuro è già qui e ha molte forme. Intercettarlo e prepararsi per tempo è questione di metodo.

Le Comunità di Pratica di Futuro (CPF) sono un’occasione preziosa per coloro che vogliono praticare il futuro e sperimentare un approccio anticipante. Hanno l’obiettivo di essere un punto di scambio e diffusione di Futures’ Literacy, un luogo di confronto in cui applicare lo stile futurista per esplorare e generare visioni più consapevoli di futuri desiderabili, sono uno strumento e un luogo di apprendimento continuo.

La CPF si ispira al modello Wenger in base al quale gruppi di persone si riuniscono con il fine di produrre conoscenza organizzata e di qualità intorno a un tema specifico. In queste comunità, gli individui mirano ad uno scambio e apprendimento continuo attraverso la crescita della consapevolezza delle proprie conoscenze e di quelle degli altri.

Futures Literacy: la competenza del XXI secolo

I cambiamenti che si sono verificati a livello planetario nel 2020 hanno costretto, anche i più irriducibili difensori dello status quo, o coloro che difficilmente sono disposti a cambiare, a rivedere  tutto: da un diverso stile di vita, a un modo di pensare, di fare, organizzare o pianificare completamente diverso, i risultati sono sotto gli occhi di tutti. In meno di un anno abbiamo modificato abitudini sociali lunghe quasi un secolo: dai modelli di consumo e stili di acquisto, alle scelte di viaggio e turismo e intrattenimento, agli stili di insegnamento e apprendimento, compresi i modelli didattici e pedagogici, per non parlare di quelli lavorativi che sembravano intoccabili. Purtroppo non sempre in bene. E se lo avessimo saputo? O se … Continua a leggere